/ News

D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 28, art. 12, comma 3, lettera e) 
D.M. 9 marzo 2016 «Modalità tecniche di gestione e di monitoraggio dell’impiego delle risorse destinate alla promozione delle attività cinematografiche in Italia e all’estero» art 9, commi 1-2



Su esclusiva iniziativa del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, sentita la Commissione per la Cinematografia, possono essere sostenuti finanziariamente progetti speciali, a carattere annuale o triennale. Sono definiti progetti speciali iniziative straordinarie di particolare rilevanza nazionale ed internazionale con forte vocazione culturale e sociale nel campo cinematografico e dell’audiovisivo.   

Non rientrano in questa linea di contributo le attività di promozione ordinaria (ovvero festival, mostre e rassegne cinematografiche, cinecircoli, premi e riconoscimenti cinematografici, conservazione e restauro del patrimonio filmico nazionale ed internazionale, attività editoriali e formative in ambito cinematografico, attività di diffusione della cultura cinematografica e audiovisiva italiana ed europea).   


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Scarica qui la modulistica:

Allegati A, B, C, D, V1  


ATTIVITÀ DEL SOGGETTO GESTORE 
  • Istruzione pratica con recupero dati presentati presso il Mibact;
  • Attività di controllo della documentazione ricevuta;
  • Verifiche societarie (DURC,CERVED e antimafia per importi superiori a 150.000 euro);
  • Erogazione acconto (ATTENZIONE: presentazione consuntivo);
  • Erogazione saldo

VEDI ANCHE

GESTIONE FONDI CINEMA

Ad Ad