home  >  news

vedete, sono uno di voi

venerdì 10 febbraio la speciale anteprima a inviti, riservata alle autorità, nel Duomo di Milano di vedete, sono uno di voi, il film documentario di Ermanno Olmi dedicato al ricordo del Cardinale Carlo Maria Martini. Un evento organizzato e promosso da Istituto Luce-Cinecittà, Rai Cinema e SIAE, e reso possibile grazie alla collaborazione della Veneranda Fabbrica del Duomo e della Fondazione Culturale Ambrosianeum. Media partner Corriere della Sera.

Un’anteprima voluta per legare il film a un luogo centrale della vita pastorale di Martini, in una data significativa: il 10 febbraio del 1980 avveniva il solenne ingresso in Diocesi di Martini da arcivescovo di Milano. Un gesto per rinnovare, con il cinema, l’abbraccio tra l’uomo Martini e la sua Chiesa.
Prodotto da Istituto Luce Cinecittà con Rai Cinema, vedete, sono uno di voi è scritto da Ermanno Olmi e Marco Garzonio, giornalista, biografo e massimo esperto di Martini.

Il film è la storia personale di un protagonista di questo nostro tempo. Accompagnati dalle sue parole, intessute da memorie visive, gli autori ripercorrono accadimenti e atti dell'uomo Carlo Maria Martini per conoscere come questo importante rappresentante della Chiesa cattolica abbia speso i giorni della sua vita rigorosamente fedele alla sua vocazione e ai suoi ideali. "Primo fra tutti - sostengono gli autori - la Giustizia e dunque l'Uomo consapevole che senza giustizia non c'è libertà".
Attraversando eventi drammatici (terrorismo degli anni di piombo, Tangentopoli, conflitti, corruzione, crisi del lavoro, solitudini) Martini ha dato senso a smarrimenti e inquietudini della gente, che in lui ha visto l'autenticità della sua testimonianza e lo ha riconosciuto come punto di riferimento per credenti e non credenti.
"Uno spirito profetico, che sapeva farsi interrogare dalla realtà storica, interpretandola alla luce del Vangelo. Un profeta di speranza, anticipatore di Papa Francesco".
Il film sarà prossimamente distribuito nelle sale da Istituto Luce Cinecittà.

VEDI ANCHE: Olmi: quel cardinale anticipatore di papa Francesco
 
 

Android app on Google Play