/ News

La terza puntata di Splendor – suoni e visioni (vedi il canale online), il programma di approfondimento cinematografico e musicale prodotto da ERMA Pictures e Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con DGCinema MiBACT, andrà in onda sabato 7 ottobre alle 01.01 su Iris, in replica il giorno seguente su MyMovies. Ospiti di questo nuovo appuntamento, condotto dal critico cinematografico Mario Sesti, alcuni registi italiani, che hanno presentato i loro film in uscita al cinema: Manetti Bros., Leonardo Di Costanzo e Paolo Sassanelli, insieme a Milena Miconi e Giorgio Borghetti.

Su Ammore e malavita, il musical crime di Venezia 74, Antonio e Marco Manetti hanno dichiarato: “Per capire l'equilibrio tra la musica e il parlato abbiamo studiato a fondo Grease, che è in questo senso un film dall'equilibrio perfetto”. Leonardo Di Costanzo, invece, ha parlato de L’intrusa, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes, in sala in queste settimane: “Quello che sembra un documentario misto a finzione, in realtà, è una struttura ‘molto scritta’. È un film – ha spiegato - che nasce dalla mia riflessione sul lavoro dei volontari, un tema che volevo affrontare da tempo”. La pellicola, girata a Napoli, però “non è su Napoli. È un film sull’altro da noi. Per realizzarlo mi sono servito di attori non professionisti, straordinari, che questa città offre spontaneamente”. A seguire, Due piccoli italiani, l’opera prima dell’attore Paolo Sassanelli: “Ho rubato da tutti quelli che mi hanno diretto: Zanasi, Garrone, Piva... e poi ho avviato la trasformazione. Stare sul set mi piace molto: gli attori mi amano e io come regista devo essere in grado di accendere e dar vita al loro interesse. Sono come bambini, che tra l’altro sono anche miei grandi maestri”. 

Milena Miconi e Giorgio Borghetti
, poi, hanno parlato dello spettacolo “I Bonobo”, al Teatro Roma fino a novembre. “Tratta di disabili che vogliono sentirsi vivi, incuriositi dal sesso. Per prepararci – ha detto la Miconi - ci siamo un po’ ispirati ad Amici Miei. È uno spettacolo con un linguaggio moderno, anche a tratti volgare. In realtà è molto tecnico, con delle situazioni a incastro”.  

Ospiti musicali di questa puntata sono i Discoverland, progetto nato nel 2011 dall’incontro tra Pier Cortese e Roberto Angelini, guidati dall'idea di rileggere in un’ottica originale brani di artisti italiani e internazionali che hanno fatto la storia. “Drugstore” è il loro secondo album, in cui le linee melodiche di otto pezzi indimenticabili della disco music, del rock e del pop sono state rimaneggiate e superate.

VEDI ANCHE

TV

Ad Ad