/ News

Annunciato ufficialmente a Parigi il riconoscimento UNESCO Roma Città Creativa per il Cinema, dopo la candidatura presentata lo scorso luglio e promossa da Roma Capitale con la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà e il consenso di tre Città Creative Unesco: Buenos Aires per il Design, Bologna per la Musica e Fabriano per Crafts and Folk Art.

"La proclamazione di Roma Città Creativa Unesco per il cinema è un grande successo per il Paese e tutto il cinema italiano". Così il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini che sottolinea come "la più importante istituzione culturale internazionale ha riconosciuto il ruolo strategico dell’industria culturale del cinema per la vita e l’identità della Capitale italiana. È un successo che arriva in un momento particolarmente positivo per il cinema di una città che ha dato in natali ai primi studios del mondo e a una delle più antiche e prestigiose scuole di cinema. Le vie di Roma, le sue piazze, i monumenti, le chiese, i palazzi e le sue aree archeologiche e la stessa Cinecittà sono tornati a essere un set naturale per le grandi produzioni internazionali grazie alle nuove norme sul tax credit. Le decine di migliaia di persone che a Roma vivono, lavorano e sognano di cinema hanno oggi un motivo in più per essere orgogliosi”. 

Istituito dall’Unesco nel 2004, il network delle Città Creative ha come obiettivo la creazione di una rete tra le città, per sostenere e rendere la creatività culturale un elemento essenziale per il loro sviluppo economico. Intende offrire agli operatori locali una piattaforma internazionale su cui convogliare l’energia creativa delle Città, per proiettare esperienze territoriali in un contesto globale e con l’obiettivo di promuovere le industrie creative. Oltre che per il Cinema, il network Unesco annovera anche città creative per la Letteratura, Musica, Gastronomia, Crafts and Folk Art, Media Arts e Design. Roma si va ad aggiungere alle altre tre città italiane iscritte nella prestigiosa lista dell'Unesco: Bologna per la musica, Fabriano per Crafts and Folk Art, Torino per il design.



VEDI ANCHE:

Cicutto: "Roma Città Creativa, una responsabilità non una onorificenza"


Roma candidata Unesco Città Creativa per il cinema

Vedi anche

NEWS

Ad Ad