/ News

Istituto Luce-Cinecittà è presente al 29° Salone del Libro con il proprio stand di prodotti Home video e editoriali, e con 3 importanti appuntamenti pubblici nello spazio ‘Book to the Future’ della kermesse, a cominciare da venerdì 13 maggio, alle 13.00, con un approfondimento sulle opportunità del Programma Europa Creativa, per proseguire sabato 14, ore 11.00, con la presentazione dell’edizione DVD del film-caso Nessuno mi troverà – Majorana Memorandum.

Sempre sabato 14 maggio alle ore 20.00, nello spazio ‘Book to the Future’, l’Istituto Luce e il suo ineguagliabile (al mondo) patrimonio di immagini d’Archivio sono i protagonisti di un incontro ‘Archivio storico Luce. Lavoriamo per dare futuro al nostro passato’, che si preannuncia particolarmente originale nell’ambito di una fiera libraria: si potrà infatti ascoltare il racconto di ‘come funziona’ un grande archivio di filmati e fotografie, grazie all’esperienza di chi lavora ogni giorno al suo interno. Dalla conservazione delle pellicole e dei negativi, agli interventi di restauro, a come si può arricchire un patrimonio già enorme e proteggerlo dal tempo e nel tempo, fino a come con quelle pellicole e quelle foto si possono realizzare film, documentari, saggi, musei, formazione, narrazioni…
A raccontare quella grande macchina  di memoria e immaginario che è l’Archivio storico Luce: Enrico Bufalini, direttore dell’Archivio, Patrizia Cacciani, Maura Cosenza, Maria Gabriella Macchiarulo, Fabrizio Micarelli, Roland Sejko, tutti di Istituto Luce-Cinecittà.

Lo stand di Luce-Cinecittà infine si annuncia come uno degli spazi da visitare al Salone per tutti gli appassionati di cinema e di documentario, grazie a un catalogo - aggiornato - di centinaia di titoli: dai classici del cinema italiano alle più belle e premiate opere prime recenti, fino a un’offerta di film documentari che rappresenta a buon diritto un vertice di qualità e autorevolezza, oltre che di varietà: doc storici, d’autore, sul cinema e lo spettacolo, d’arte, sullo sport, edizioni speciali. Una library che nell’appuntamento che riunisce tutti i generi e i colori delll’editoria italiana gioca un perfetto ruolo di pendant per immagini. Una curiosità il servizio per i visitatori dello stand Luce: portando una foto stampata del proprio album personale, si avrà la possibilità di averne una copia digitalizzata. Proprio come avviene per i 3 milioni di immagini fotografiche conservate dall’Archivio.

Vedi anche

NEWS

Ad Ad