/ News

 

Sono omaggi all’Italia importanti quelli riservati da Cannes Classics al nostro cinema in questa edizione 2019, in programma durante il Festival dal 14 al 25 maggio. Nella sezione documentari della selezione l’ultima preziosa video intervista rilasciata da Bernardo Bertolucci a Mario Sesti per il ciclo Cinecittà – I mestieri del cinema in cui il maestro parmense commenta il suo modo di fare cinema con precisione e un pizzico di filosofia. Il documentario è prodotto da Erma Pictures in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà.

È dedicato invece alla figura di una delle nostre più grandi interpreti La passione di Anna Magnani, il documentario di Enrico Cerasuolo che ripercorre il destino personale e professionale dell’interprete attraverso materiali di repertorio per lo più inediti. Il film è prodotto da Les Films du Poisson e Zenit Arti Audiovisive.

Alla prima regista donna ad essere candidata all’Oscar, nel 1977, Lina Wertmüller è dedicato un tributo speciale e personale. Alla cineasta l’onore di introdurre la proiezione del film che le valse la nomination, Pasqualino Settebellezze presentato a Cannes in versione restaurata dal CSC insieme alla Cineteca Nazionale. In sala sarà presente il protagonista, Giancarlo Giannini.

E per il ciclo Palme d’oro ad essere omaggiato è Miracolo a Milano di Vittorio De Sica. Presentato al Festival nel 1951, il film si aggiudicò allora il cosidetto Gran premio, riconoscimento considerato alla stregua della Palma d’oro che venne istituita solo 4 anni dopo. Il capolavoro sarà proiettato in versione restaurata dalla Cineteca di Bologna.

Vedi anche

CANNES

Ad Ad