/ News

Premiato dalla Associazione della Stampa Estera con il Globo d’Oro Miglior Documentario Butterfly diretto da Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, una produzione Indyca con Rai Cinema, prodotto da Michele Fornasero e distribuito da Istituto Luce - Cinecittà. Presentato ad Alice nella città alla Festa del Cinema di Roma 2018, è uscito nelle sale il 4 aprile.

Protagonista del doc la 18enne Irma Testa una campionessa di boxe. Il suo  successo è un risultato notevole per una ragazza cresciuta in uno dei paesi più violenti del napoletano. Tuttavia più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore. Trascorre mesi nei ritiri di allenamento lontano da casa, sotto pressione e con  enormi aspettative nei suoi confronti. Prima pugile donna italiana della storia a qualificarsi alle Olimpiadi, Irma si ritrova con i media incessantemente addosso. In poco tempo la ragazza diventa una notizia, un volto in tv, addirittura la protagonista di un libro sulla sua vita. L’immagine confezionata dai media è semplicemente troppo bella per essere vera: una ragazza del “ghetto” che vince le Olimpiadi e scrive la storia. Irma, invece, torna in Italia senza una medaglia. La  delusione è troppo grande, le sue certezze sono crollate. La boxe è davvero qualcosa che fa per lei? Adesso che è lontana dai riflettori può finalmente guardarsi dentro e cercare la sua strada.

Vedi anche

PREMI

Ad Ad