/ News

È l’unico mercato annuale del cinema italiano, un momento importante dell’internazionalizzazione del nostro cinema: gli Italian Screenings, organizzati da Istituto Luce-Cinecittà sono arrivati alla 16.ma edizione, tenutasi quest’anno a Lecce – dopo un fortunato biennio a Napoli – dal 26 al 30 giugno, e oggi se ne rendono noti i primi risultati e linee di tendenza: con importanti conferme e alcune rilevanti novità.

La prima è la location. Lecce si è dimostrata del tutto all’altezza di un appuntamento del cinema italiano con il mondo. Fondamentale a riguardo è stato il supporto, economico e operativo, di Apulia Film Commission. E la risposta è stata ottima. A Lecce erano presenti 17 società di vendita internazionali di film, i ‘world sales’, in linea e anche in incremento rispetto agli anni scorsi. 103 i buyers – i distributori cinematografici internazionali – a copertura di Nord e Sud America, Europa, Asia, Medio Oriente e Oceania. Per la prima volta gli Screenings hanno ospitato un distributore indiano, e Netflix. E queste sono novità importanti considerando il bacino di mercato interessato al subcontinente indiano, e dai milioni di utenti della piattaforma.

Un’altra novità è una punta di interesse ragguardevole per il nostro cinema presso i territori del Medio Oriente e il Nordafrica. Lecce è stata l’occasione per tutti questi operatori di mercato di assistere in 3 giorni, in 5 sale, alle proiezioni di 28 film, tra cui 16 World Premiere.In questa edizione i contratti chiusi per nostri film all’estero, o in trattativa, sono circa 110.Insomma i numeri da questo primo mese dagli Screenings dicono di un cinema italiano vivace e appetibile all’esportazione, in paesi soprattutto dagli sviluppi di mercato tutti da scoprire e con bacini enormi di spettatori. Spettatori nuovi, con cui bisognerà rapportarsi negli anni a venire, anche per capire nuovi modi narrativi, interessi e tendenze.

Un appuntamento come quello degli Screenings, anche per la periodicità a cavallo tra la fine di una stagione e l’avvio della nuova, si conferma come particolarmente utile alle nostre produzioni. E i volumi di contratti lo confermano.Gli Italian Screenings sono organizzati dall’area Filmitalia di Istituto Luce Cinecittà, in accordo con Unefa, l’Unione Italiana degli Esportatori Film, che considera questa manifestazione un appuntamento imprescindibile per la promozione del Cinema italiano all’estero.

Vedi anche

LUCE CINECITTÀ

Ad Ad