/ News

Presentato a Roma nella cornice della 14. Festa del Cinema il cofanetto dvd+booklet di un documento cinematografico del tutto straordinario: Psychodrame, di Roberto Rossellini, con protagonista il lavoro del padre dello Psicodramma, Jacob Levi Moreno, datato 1956 e che vede tra i crediti come operatore un giovane talento dell’epoca, un ragazzo di nome Claude Lelouch.

A Parigi nell’ottobre ’56 nella sede della Radiotelevisione francese si riuniscono il padre del cinema moderno e uno dei grandi della psicanalisi per sperimentare sul nuovo supporto televisivo le possibilità dello psicodramma associato alle riprese. E’ l’incontro di avanguardie espressive e dell’analisi della mente e dei comportamenti. Il risultato è il primo lavoro di Roberto Rossellini per la TV, cioè del laboratorio del futuro cinema del maestro, che porterà a capolavori assoluti e che segna la capacità del regista di essere sempre sulla frontiera. Per uno dei casi curiosi e straordinari della storia del cinema, Psychodrame rimane inedito negli archivi, e tramandato come uno dei tanti progetti non realizzati del maestro. Decenni dopo, nel 2017, attraverso un incrocio di informazioni tra Anne Ancelin Schutzenberger – assistente di Moreno - l’Associazione Moreno Museum e il CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa, si sono rinvenuti presso l’INA- l’Institut National de l’Audiovisuel, i materiali di un’opera compiuta e di fatto inedita, che segna un momento di passaggio nell’opera rosselliniana, e un’occasione per riflettere su un passaggio cruciale per la comprensione di un padre della modernità del cinema.Il film è restaurato e promosso da CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa, da Luce-Cinecittà, Moreno Museum Association e Ina.

L’edizione home video, distribuita da Istituto luce Cinecittà, si presenta con il dvd del film restaurato e un ricchissimo booklet con apparati testuali e fotografici, con testi di Felice Laudadio, Sergio Toffetti, la testimonianza di Claude Lelouch (che racconta come quello di Psychodrame sia stato grazie all’incontro col maestro Rossellini un set memorabile per la sua formazione), approfondimenti sulla figura di Moreno a cura di Ottavio Rosati. Un film e un testo che segnano una piccola pietra miliare nell’avventurosissima strada di Rossellini, un oggetto-cinema da non perdere per chiunque lo ama.

Presenti Sergio Toffetti – CSC - Archivio Nazionale Cinema Impresa, Roberto Cicutto – Presidente Istituto luce-Cinecittà, Adriano Aprà – critico e storico del Cinema, Ottavio Rosati – regista, curatore dell’edizione italiana dell’opera di Moreno

Vedi anche

LUCE CINECITTÀ

Ad Ad