/ News

Eye Screen si addentra nel Regno di Arendelle per presentare Frozen 2, il sequel di uno dei film più attesi di sempre al cinema. Dopo 6 anni tornano infatti in sala le sorelle Elsa e Anna che con il primo film erano entrate di diritto nella storia del cinema, facendo incassare alla Disney un miliardo di dollari. Altro grande titolo della major, stavolta presentato in versione live action, è Il Re leone di cui il magazine-gioco sul cinema per ragazzi targato Istituto Luce Cinecittà pubblica la recensione firmata dalla dodicenne Caterina. Ma questi sono solo due fra i grandi titoli che escono o usciranno al cinema in questa parte finale dell’anno di cui il nuovo numero di Eye Screen si occupa.

Non si fa scappare l’occasione di accaparrarsene uno Federico “Tiko” Sciortino che nella sua rubrica vlogger fa trapelare qualche indiscrezione su Star Wars – L’ascesa di Skywalker, il nuovo film in uscita il 18 dicembre che dovrebbe mettere fine alla saga fantascientifica dopo più di 40 anni. A ha che fare con il fantastico e non con le galassie un altro titolo amatissimo dal pubblico di tutte le età, ovvero Pinocchio che torna sul grande schermo per volere del regista Matteo Garrone: nella rubrica Happy Things tutto quello che bisogna sapere su questa nuovissima trasposizione che arriverà in sala proprio il 25 dicembre. E parla di fiabe di altri tempi anche la rubrica C’era una volta dedicata in questo numero a Fantasia il capolavoro che vede Topolino trasformarsi in apprendista stregone.

Per l’appuntamento con l’intervista a un professionista dei mestieri del cinema c’è Italo Petriccione che ci svela i segreti del direttore della fotografia raccontandoci anche la sua esperienza di collaboratore di lunga data di Gabriele Salvatores e il lavoro dietro ai due capitoli de Il ragazzo invisibile. A raccontarci i suoi gusti cinematografici è invece la protagonista della serie tv Skam Italia, Ludovica Martino che si è prestata a rispondere alle 8 domande sulle abitudini da spettatrice pensate dal magazine. Eye Screen, che vanta una collaborazione con il CSC - Centro Sperimentale di Cinematografia, per le immagini tematiche e d’archivio, si può acquistare presso il bookshop di Cinecittà, le librerie specializzate e online su www.miabbono.com ma attenzione: questo numero, il quinto della rivista, è anche l’ultimo nel formato cartaceo. Da metà gennaio del 2020 Eye Screen cambia pelle diventando totalmente digitale e sarà disponibile all’indirizzo www.eye-screen.it

Anche nella nuova versione il progetto creativo del giornale sarà a cura della Cappelli Identity Design. I lettori sono incoraggiati a scrivere pareri, suggerimenti, spunti e ora anche selfie a tema cinema all’indirizzo: eyescreen@cinecittaluce.it

Vedi anche

EDITORIA

Ad Ad