/ News

La commissione selezionatrice dei documentari per i Premi David di Donatello 2021, composta da Guido Albonetti, Pedro Armocida, Osvaldo Bargero, Raffaella Giancristofaro, Stefania Ippoliti, Paola Jacobbi e Giacomo Ravesi, ha scelto i 10 film da presentare alla Giuria dell’Accademia del Cinema Italiano, che voterà per individuare i 5 candidati al premio.

Tra le 10 opere selezionate troviamo Notturno di Gianfranco Rosi, The Rossellinis di Alessandro Rossellini e Guerra e pace di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti, tutti targati Istituto Luce Cinecittà. Gli altri film sono Entierro di Maura Morales Bergmann, Faith di Valentina Pedicini, Il caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese, Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli, Pino di Walter Fasano, Punta sacra di Francesca Mazzoleni e Welcome Palermo di Masbedo (Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni).

"Questa selezione nasce dalla visione di 150 opere, quasi una cinquantina in più dello scorso anno, a conferma della estrema vivacità della forma documentaria che cresce in quantità ma soprattutto in qualità - hanno dichiarato i membri della commissione - È stato dunque ancora più difficile arrivare a una selezione di soli 10 titoli che ci sembra restituire uno spettro di tendenze eterogenee. Anche tra gli esordienti abbiamo riscontrato energia e libertà, consapevolezza e passione nella composizione cinematografica. Proprio per questo ci piace dedicare la nostra selezione alla memoria di Cecilia Mangini, ostinata pioniera del documentario in Italia, testimone delle lotte sociali e dei cambiamenti antropologici, e proporre all’Accademia del Cinema Italiano di intitolarle il Premio David di Donatello per il Miglior Documentario".

Vedi anche

DAVID

Ad Ad