/ News

Sono due i film Luce Cinecittà presentati alle Giornate degli Autori a Venezia: l'ultimo documentario di Cecilia Mangini in co-regia con Paolo Pisanelli, Il mondo a scatti, e Fellini e l’ombra di Catherine McGilvray.

Il mondo a scatti è un viaggio poetico attraverso il nostro immaginario e il ritratto toccante ritratto della più grande documentarista del cinema italiano scomparsa lo scorso gennaio. Il film documentario, coprodotto e distribuito da Luce Cinecittà, intreccia immagini di oggi e di ieri, fisse e in movimento, attraverso un dialogo tra due persone che riflettono sulle cose visibili e invisibili del mondo: Cecilia, inarrestabile novantenne, fotografa, documentarista, sceneggiatrice viene ripresa da Paolo, fotografo, regista, curatore di eventi culturali. Il film sarà presentato il 31 agosto come evento di pre-apertura di Notti Veneziane, realizzato da Giornate degli Autori in collaborazione con Premio Bookciak! Azione e Isola Edipo, 

In prima mondiale alle Giornate Fellini e l’ombra di Catherine McGilvray, coprodotto da Luce Cinecittà. Un documentario che è anche un’immersione nell'inconscio iperattivo del Maestro, che racconta un segreto con cui ha vissuto Fellini, sul quale ha indagato la documentarista portoghese Claudia de Oliveira Teixeira, interessata a fare un film su di lui. Le tracce di questo segreto sono nel Libro dei Sogni e nel rapporto di Fellini con il dottor Ernst Bernhard, suo analista e pioniere della psicoanalisi junghiana in Italia, senza il quale il  capolavoro non sarebbe mai stato realizzato. Altre tracce appaiono anche in alcune coincidenze, nelle testimonianze degli amici, nei luoghi cari a Fellini: Roma, Rimini, la Tower House di Jung a Bollingen. Ma quello che Claudia scopre è anche qualcosa di magico e commovente: la certezza che per Fellini il sogno è la sola vera realtà.

Vedi anche

VENEZIA

Ad Ad