/ News

Cinecittà ha salutato la sedicesima edizione della Festa di Roma regalando al pubblico dell'ultima giornata l'anteprima del nuovo promo sugli Studios. Subito prima della proiezione ufficiale di Eternals, all'Auditorium Parco della Musica, gli spettatori hanno potuto vedere la versione da 60'' del mini film che racconta come Cinecittà sia il luogo per eccellenza dove trasformare qualunque storia in una grande storia. 

A sequenze di backstage si alternano frammenti di montaggio delle produzioni più recenti realizzate a Cinecittà, spostando continuamente il punto di vista dalla scena finita al gigantesco lavoro dietro le quinte che l'ha resa memorabile. Tanti i volti noti nel video grazie alle immagini di film, serie tv e show molto amati, di cui sono protagonisti: dal Jude Law di The New Pope passando per Kasia Smutniak in Domina, Elio per Lol e Manuel Agnelli, Emma, Hell Raton e Mika per X-Factor, e ancora Toni Servillo nei panni di Berlusconi per Loro, ma anche Michael Emerson ne Il nome della rosa, Kim Rossi Stuart in Gli anni più belli, e poi scene da 6 Underground, Anna, Catch 22. Una carrellata che prende il via grazie al premio Oscar Paolo Sorrentino che gridando "azione!" dà inizio alle riprese.

 

Il lancio del promo 2021, Cinecittà - Spazio alle storie, visibile ora sui canali social di Cinecittà, è solo una delle forme di collaborazione messe in campo tra la società e la Festa del cinema che in questa edizione ha portato anche in sala il nuovo spot dell'Archivio storico Luce e visto gli Studios contribuire alla realizzazione degli Incontri ravvicinati come partner della manifestazione. Uno dei momenti di maggior richiamo della Festa, in cui un personaggio del cinema e della cultura si racconta davanti al pubblico grazie a una lunga e intensa chiacchierata che prevede anche l'interazione diretta con la platea.

A svelare qualcosa di sè quest'anno sono stati tra gli altri: Tim Burton, Zadie Smith, Marco Bellocchio, Alfonso Cuarón, Frank Miller, Luca Guadagnino, Jessica Chastain e Quentin Tarantino che non ha mancato di sottolineare il suo amore per il cinema italiano e per Cinecittà, il luogo a cui quel cinema deve molto e il luogo dove lui per primo sogna un giorno, non troppo lontano, di girare.

 

Vedi anche

CINECITTÀ