/ News

“Quelli della legalità e della trasparenza sono valori fondanti che ispirano tutta l’attività che Cinecittà intraprende”. Lo ha detto Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà, aprendo nella Sala Fellini degli Studios, la Settimana della Legalità e della Trasparenza 2021, iniziativa interna di Cinecittà Spa in programma dal 16 al 23 novembre. L’incontro moderato dall’avvocato Tiziana Pica ha visto gli interventi di Rossana Rummo, Consigliere della Corte dei Conti, di Federico Bagnoli Rossi, consigliere d’amministrazione di Cinecittà e per l’Azienda  Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, e le conclusioni dell’AD di Cinecittà Nicola Maccanico.

“La legalità – ha spiegato Sbarigia - non è un ‘dono di natura’ di cui si dispone per talento bensì una somma algebrica, il risultato di un lavoro costante che viene preparato, diffuso e svolto da tutte le persone coinvolte in qualsiasi processo. La formazione, il confronto costante, l’adempimento alle norme previste dal Legislatore costituiscono quei passi necessari per tenere sempre vivo il rispetto della legalità. Mi preme sottolineare, in modo particolare, l’aspetto della formazione, ossia una attenta e scrupolosa attività volta alla diffusione e alla conoscenza di tutte quelle virtuose pratiche che consentono alla persona di camminare con sicurezza e libertà nell’alveo delle norme vigenti, consapevole dei benefici comuni che derivano da una condotta integerrima e rispettosa delle norme”.

“Solo in quella società ove vengono rispettate le norme si può veramente avvertire la pienezza delle libertà costituzionalmente garantite e si possono esercitare i propri diritti. La legalità riconoscerà sempre in Cinecittà una casa per accoglierla e tutelarla, così come un potente strumento di diffusione e risonanza”, ha concluso.

Vedi anche

CINECITTÀ